Sabato e domenica il Premio della bontà all'attaccante del Chievo Riccardo Meggiorini

Tutto pronto per la conclusione della 43esima edizione del Premio della Bontà, pensato negli anni ‘70 per stimolare i ragazzi a riflettere ed esprimersi su un tema sociale, quest’anno ispirato dalle parole di Papa Francesco: Il virus dell’indifferenza ci fa chiudere occhi e cuore di fronte ai bisogni di chi ci sta accanto. Hai un suggerimento per curare questa malattia e divenire, come dice Papa Francesco, albero di vita, che assorbe l’inquinamento dell’indifferenza e restituisce al mondo l’ossigeno dell’amore?”. Lotta all’indifferenza tema caro al Santo Padre che lo ha ripreso recentemente durante la sua visita pastorale a Fatima invocando la «mobilitazione contro l’indifferenza che raggela».

Sabato 20 maggio sera, con inizio alle ore 20.30, all’Auditorium del Conservatorio musicale “Cesare Pollini” di Padova (ingresso da Via C. Cassan 17) si svolgerà lacerimonia civica con ingresso libero e gratuito, alla presenza delle Autorità Civili, Religiose e Militari e dei rappresentanti delle Associazioni Cittadine.

Saranno presenti tutti gli allievi delle Scuole vincitrici del concorso, selezionati per le tre categorie del Premio – Narrativa, Disegno e Multimediale –, e i vincitori dei Premi della Bontà 2017 assegnati all’attaccante del Chievo Calcio Riccardo Meggiorini, che è intervenuto in difesa di una persona aggredita a lui sconosciuta e ai dipendenti della Ditta Brenta PCM di Molvena (VI) che, in accordo con l’amministrazione aziendale, hanno donato parte delle loro ferie alla collega Michela Lorenzin per consentirle di restare accanto alla sua bimba malata sino alla fine.

 La serata verrà accompagnata in tutte le fasi della premiazione dall’Orchestra dei POLLI(ci)NI JUNIOR, che eseguirà un ricco programma musicale. Il Conservatorio“Pollini” infatti da alcuni anni promuove un’attività di musica d’insieme rivolta agli studenti dei primi anni di studio, nata dalla necessità di preparare l’inserimento dei nuovi iscritti all’orchestra dei “Polli(ci)ni”, una piccola orchestra in cui i giovani allievi affrontano le problematiche inerenti alla pratica orchestrale con musiche adatte al loro livello tecnico ed un percorso di studio con breve repertorio presentato anche in manifestazioni pubbliche.
A dare l'avvio alla serata il Preludio al "Te Deum" di Charpentier; dopo la premiazione della sezione Narrativa il Concerto "Nach Caroubel" di Anonimo; a seguire la premiazione della Sezione Disegno incorniciata da tre brani da "For children" di B. Bartok: Studio, Pentatonico, Canzone d'inverno; mentre ad accompagnare la premiazione della sezione Multimediale "La Musica notturna di Madrid" di Boccherini, Quintettino per archi op. 30 n.6. Momenti suggestivi dedicati alla consegna del Premio Collettivo della Bontà, che vedrà la testimonianza della Signora Michela Lorenzin e del Premio Individuale assegnato a Riccardo Meggiorini, con lo sfondo della Meditazione dal "Thais" di Massenet. Conclude la serata la Danza Russa dallo "Schiaccianoci" di Tchaikovsky e da un simpatico Bis a sorpresa. La serata verrà ripresa integralmente dall'emittente Telechiara, che la trasmetterà in differita Domenica 21 maggio alle ore 20.50, Canale 14 del Digitale terrestre per Veneto e Friuli, visibile anche in streaming sul sito www.telechiara.it anche on demand.
Domenica 21 maggio alle ore 11.00, la Santa Messa solenne nella Basilica di Sant'Antonio presieduta da Sua Ecc.za Mons. Giovanni Tonucci Delegato Pontificio e animata dal Gruppo da Camera della Cappella Musicale del Santo diretta dal Maestro Valerio Casarin. Dopo la lettura della Preghiera dei fedeli, gli studenti premiati durante l'Offertorio recheranno all'altare il Pane benedetto in onore di Sant'Antonio, un simbolo e un gesto di solidarietà per riprendere il tema di quest'anno del Premio e per ricordare, anche in un momento di festa, quanti vivono nel bisogno.

 

I VINCITORI

Una 43esima edizione di grande successo, che ha visto arrivare nella sede dell’Arciconfraternita 963 opere - oltre un centinaio in più rispetto a quelle dello scorso anno - giunte da 15 regioni italiane e 34 province; oltre un metro l’altezza della pila di plichi contenenti gli elaborati giunti dalle Scuole Primarie e Secondarie di I e di II grado di tutta l’Italia.

 Per la Sezione dedicata alla NARRATIVA riservata alle SCUOLE PRIMARIE è stato Luca BORGHESI della classe V Scuola Primaria “S. Dorotea” di Genova ad aggiudicarsi il Primo Premio, seguito da Filippo LOPRESTI classe V E, Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo Statale di Belizzi (SA).

Per la SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADOPrimo classificato - Riccardo BRUNELLO classe II Scuola Sec. di I gr. “V. Poloni” di Monselice (PD) seguito da Chiara PASSADOR, classe III A Istituto “Elisabetta Vendramini” di Pordenone;

Per le SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADOMaddalena TERRANEO Prima classificata, della classe V Istituto Scolastico “Card. Ferrari” di Cantù (CO), seguita da Sofia GRANATINI, Seconda classificata, della classe V B Liceo delle Suore Convittrici del Bambino Gesù di San Severino Marche (MC).

 PREMIATI SEZIONE DISEGNO sono stati per le SCUOLE PRIMARIE, Lavinia BEGGIATO classe IV B Scuola Primaria “Bianchi Buggiani” di Monselice (PD); per le SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO, Prima classificata Angelica BONINO classe I A Istituto “Maria Immacolata” di Pinerolo (TO).

 La SEZIONE MULTIMEDIALE ha visto quale Primo classificato Alessandro BORTOLAZZO IV A (elettrotecnica) dell’Istituto Tecnico Industriale “G. Marconi” di Padova(il filmato è pubblicato al seguente link: https://youtu.be/6B6kNRUt1oA?list=PLTDfawjsbqUcI7jH-un32Mc02XyDNXqv4).

Una MENZIONE D’ONORE è stata assegnata agli Alunni della Classe V B dell’Istituto “Elisabetta Vendramini” di Padova (il filmato è pubblicato al seguente link: https://youtu.be/rmSAuPt1bb4?list=PLTDfawjsbqUcI7jH-un32Mc02XyDNXqv4)

Gli elaborati e i disegni premiati e le motivazioni dei Premi della Bontà 2017 sono pubblicati integralmente nel sito www.arciconfraternitasantantonio.org.

Questa edizione, oltre ai tradizionali Patrocini, gode del Patrocinio generale della FIDAE (Federazione italiana delle scuole cattoliche) e di quello della Nuova Provincia di Padova per le cerimonie di premiazione.