"Stabat mater" alla chiesa di San Benedetto lunedì 6 marzo per il service i bambini del silenzio

La musica classica ed un cast di professionisti internazionali, si uniscono per un concerto speciale nato per far conoscere I Bambini del silenzio, service dedicato alla patologia dell'autismo promosso dal Lions Club Tito Livio, che ha tra i suoi soci il professor Giuseppe Cossu, uno dei massimi esperti di Neuropsicologia Infantile. Sarà un concerto che va dritto al cuore, non a caso è stato scelto lo Stabat Mater, del compositore austriaco Franz Joseph Haydn, un imponente e meditativo oratorio orchestrato sulle parole della preghiera, sequenza attribuita a Jacopone da Todi XIII sec. che si compone di 12 movimenti, come 12 sono le stazioni della Via Crucis. A fare da cornice ad questo capolavoro strumentale, il 6 marzo (ore 21), la Chiesa di San Benedetto, che ospiterà l'Orchestra di Padova e del Veneto, il "Coro Città di Piazzola sul Brenta" diretto dal maestro Paolo Piana. Gli interpreti sono artisti con una carriera internazionale. Presteranno le loro voci il basso Roberto Scandiuzzi, il soprano Francesca Salvatorelli, il contralto Marta Moretto ed il tenore Matteo Mezzaro. La bacchetta della direzione del concerto è stata affidata ad Andrea Albertin.
Sarà l'occasione per godere di una serata di grande musica e conoscere le finalità del service dedicato all'autismo. Questa patologia si manifesta nei primi anni di vita e si caratterizza con la mancanza di relazioni sociali ed affettive, difficoltà nel linguaggio ed una perdita di contatto con la realtà, costringendo il bambino all'isolamento.
L'intero ricavato del Service andrà a sostenere l'acquisto di due macchine per l'esplorazione visiva e la registrazione cerebrale delle attività comunicative nei bambini con danno cerebrale.
Ingresso libero.

Pagina Facebook I Bambini del silenzio
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.