Un'idea per Padova: gli incontri della Comunità di Sant'Egidio diventano un libro curato da Mirko Sossai

E' uscito in libreria il volume "Un'idea per Padova: ripensare la città per vivere insieme", a cura di Mirko Sossai.
Padova negli ultimi anni è così cambiata che le "mappe" di ieri non sembrano più capaci di leggere la realtà. Se lo scenario del mondo è sempre più globale, la soluzione non può essere la chiusura: Padova è anzi chiamata a raccogliere l'eredità della sua tradizione di apertura e inclusione. Servono pensieri lunghi, capaci di guardare lontano.
La Comunità di Sant'Egidio ha promosso un dialogo per confrontarsi sul presente e sul futuro della città. In questo libro voci autorevoli della società padovana si interrogano sulle trasformazioni e sulle sfide che attraversano il tessuto urbano. Emergono le condizioni delle periferie, le difficoltà delle famiglie, la situazione degli anziani, l'integrazione degli immigrati, le domande dei giovani. Ma anche le aspettative, le speranze, le energie, le prospettive di futuro di una città.
Un'idea per Padova solleva una domanda: qual è la vocazione di Padova? È un interrogativo che si ricollega a un desiderio condiviso da tutti gli abitanti: una città in cui si viva non gli uni contro gli altri, non gli uni separati dagli altri, ma tutti insieme, in pace. Occorre apprendere l'arte del convivere. C'è bisogno di un nuovo sguardo sulla città, di un'idea per Padova.

Contributi di Alessandra Coin, Umberto Curi, Daniele Marini, Antonia Arslan, Gianpiero Dalla Zuanna e Emiliana Baldoni, Monica Mazzucato, Enrico Di Pasquale e Chiara Tronchin, Francesco Jori, Gianni Potti, Guglielmo Frezza,