Duemila condom in regalo e una serata sesso & spritz al Naviglio con il professore Carlo Foresta e Chicco Contin

Duemila preservativi in distribuzione gratuita ed uno dei massimi esperti europei del tema a parlare della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.
Sono gli ingredienti del secondo "Condom day", giornata di sensibilizzazione sulla prevenzione dell'Hiv e delle altre patologie che stanno tornando ad essere un pericolo specie tra i giovani.
La giornata inizia domani, mercoledì 17 maggio, dall'ora dell'aperitivo con la distribuzione di materiale informativo predisposto dalla fondazione Foresta ONLUS, che da anni si occupa di diffondere messaggi utili alla prevenzione di contagi di malattie sessualmente trasmissibili tra i giovani. Alle 21 il professore Carlo Foresta, direttore del centro di crioconservazione dei gameti maschili, terrà un seminario di approfondimento sui temi più sensibili confrontandosi con i giovani a cui verranno distribuiti i condom.
"Quattro giovani su dieci usano poco o per nulla il preservativo - spiega il professore Foresta - questa cattiva abitudine può avere conseguenze mediche importanti per quanto riguarda il papilloma virus anche nell'uomo, quali i tumori del pene, dell'ano, tumori dell'orofalinge, oltre a infertilità e poliabortività.
Per quanto riguarda l'Hiv è assolutamente necessario che i nostri giovani si proteggano anche perchè una persona infetta, non è subito malata: c'è il periodo finestra dall'infezione alla malattia, in cui il portatore del virus crede di essere sano e può infettare moltissime persone. Questo va sempre ricordato".
Durante serate come quella di mercoledì, la Fondazione Foresta ONLUS esegue test gratuiti che purtroppo in una percentuale non piccola di chi si sottopone agli screening, porta all'individuazione di positività anche di malattie importanti. "Nell'ultimo anno abbiamo eseguito numerosi test gratuiti nell'ambito di manifestazioni giovanili quali la Corri per Padova, il Pride Village e il Vintage festival - ricorda il professore Foresta - su oltre mille test effettuati abbiamo individuando 19 positivi ad una malattia.
La nostra organizzazione prevede l'immediato accompagnamento del paziente positivo al reparto di malattie infettive di Padova, affiancandolo ad uno psicologo della fondazione, che se ne fa carico sostenendo il paziente durante tutto il percorso clinico".
Ideatore della serata di approfondimento, Federico Contin, animatore da dieci anni della rassegna "Naviglio rock" che oltre a organizzare spettacoli sul lungo Piovego in zona istituti universitari, dà vita a serata di approfondimento sociale come quella di domani sera.
"E' fondamentale puntare sulla prevenzione delle malattie e delle patologie che portano all'infertilità o ad esiti debilitanti per i giovani - spiega Contin - chi ha meno di 40 anni però spesso si sente invulnerabile e per questo abbiamo pensato di sfruttare un momento di socializzazione com'è l'aperitivo in zona Portello, per far passare messaggi positivi. Siamo sicuri che la risposta sarà positiva da parte dei giovani che affollano ogni sera la nostra rassegna e ringrazio il professore Foresta e la sua fondazione per lo sforzo organizzativo profuso per mettere in piedi questa iniziativa".