Sergio Giordani all'Arcella con il vice comandante vicario dei vigili: "Fondamentale il rapporto con chi abita in queste strade"

Il sindaco Sergio Giordani e il Vice Comandante Vicario della Polizia Locale Lorenzo Fontolan hanno compiuto questa mattina un sopralluogo nelle zone dell'Arcella più prossime al cavalcavia Borgomagno teatro nei giorni scorsi di episodi di criminalità e risse che hanno allarmato i residenti

«Mi tengo in costante aggiornamento quotidiano con il dott. Fontolan che mi relaziona sulle criticità in tutto il territorio comunale.- ha dichiarato Sergio Giordani al termine del sopralluogo- Con lui e con tutto il corpo di Polizia Locale operiamo su due livelli: affrontiamo le emergenze che via via si presentano e stiamo avviando una riorganizzazione complessiva che presto ci permetterà di attuare i punti programmatici relativi alla sicurezza sui quali mi sono impegnato con i padovani e che mi stanno molto a cuore. Appena sono venuto a conoscenza dei fatti accaduti in queste strade ho chiesto una immediata intensificazione del presidio di Polizia Locale per almeno un mese in modo poi da verificare la situazione alla luce delle contromisure adottate. Oggi sono voluto venire di persona a rendermi conto della situazione. Lo avevo detto nei mesi scorsi che sarei tornato all'Arcella per continuare il dialogo iniziato con i cittadini che abitano in queste strade. Il rapporto con loro per me è fondamentale. Non credo negli slogan e nelle soluzioni magiche ma in un lavoro costante che poggia su alcuni pilastri: collaborazione fra istituzioni e forze dell'ordine; rivitalizzazione con eventi e presenze positive delle zone di degrado; collaborazione dei cittadini nel segnalare i problemi. Per questo stiamo studiando una modalità che permetta ai padovani di fare esposti in maniera diretta. Ancora assicureremo la presenza e la attività continuativa dei vigili di quartiere e l'istituzione di Comitati di Quartiere per la Sicurezza. Il primo sarà convocato entro settembre all'Arcella e a questo seguiranno tutti gli altri».

«In riferimento ai fatti recentemente accaduti in via Bernina, rondò Toti e zone limitrofe, il Comando della Polizia Locale ha disposto l'intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo in tutto il rione Arcella e in particolare nella zona del cavalcavia Borgomagno (la così detta "prima Arcella") - ha spiegato il Vice Comandante Vicario Lorenzo Fontolan - La nuova programmazione di controlli straordinari del territorio da svolgersi in forma rinforzata tra i diversi Reparti specialistici della Polizia Locale, peraltro svolti anche nei mesi scorsi nei vari quartieri cittadini, proseguirà all'Arcella per tutto il periodo estivo.
Per consentire una più efficace e visibile presenza della Polizia Locale in questa zona della città, il servizio in alcuni giorni sarà ulteriormente implementato sia in termini di organico, coinvolgendo almeno una quindicina di agenti appartenenti ai Reparti Prossimità e Sicurezza Urbana, e alla Squadra Motociclisti. La presenza del personale durante le ore notturne sarà immediatamente identificabile, poiché i mezzi di servizio manterranno le luci blu accese ed effettueranno soste nelle vie del quartiere percepite a maggiore rischio dai cittadini.
L'obiettivo è quello di garantire il massimo effetto deterrente nei confronti di eventuali malintenzionati, la tempestività di intervento al verificarsi di situazioni di illecito e pericolo, nonché garantire una presenza rassicurante per i residenti.
Operatori del Reparto di Polizia Amministrativa, anche in collaborazione con il personale di altre Forze di Polizia e in particolare la Divisione PASI (Polizia Amministrativa) della locale Questura, continueranno a monitorare le attività economiche e le sedi di circoli presenti nel quartiere, con particolare attenzione agli esercizi notoriamente punto di riferimento ed aggregazione per persone sospette e dedite a condotte illecite. In questo senso recentemente abbiamo ottenuto la chiusura, per un anno, di un circolo nel quale si era scatenata non molto tempo fa una grande rissa».