Primarie a Padova: il cloud delle parole di Jacopo Silva, mentre Sergio Giordani parla ancora di calcio e stadio Euganeo vs Plebiscito

Abbiamo fatto il tag cloud la settimana scorsa delle parole usate da Sergio Giordani, ex presidente dell'Interporto negli ultimi 8 anni ed ex presidente del calcio Padova nel secolo scorso. A questo link il risultato dell'analisi delle parole più usate, che furono inevitabilmente Padova e città, come vdremo termini che si ripresentano anche nelle parole di Jacopo Silva, che sabato ha presentato la sua disponibilità a candidarsi alle eventuali primarie del centro sinistra.  Ma appunto il termine Primarie ricorre dodici volte nelle parole dell'ex consigliere comunale (tra i 17 che dimettendosi ha messo la parola fine alla stagione di Bitonci sindaco). E subito dopo arrivano (5 ricorrenze) la parola regole, seguita da Programma (4 volte) come coalizione e civica, l'altra anima del centro sinistra, che Silva riconosce motore di un "lavoro bellissimo" (bello, bellissimo e bellezza ricorrono in totale 11 volte nel ragionamento dell'ex presidente dei giovani di Confindustria). Altre parole ricorrenti: futuro, idee, lavoro.  

Per par condicio riaggiorniamo la nuvola delle parole anche di Sergio Giordani. L'ex presidente del calcio Padova ha prodotto finora 4 eventi pubblici i cui ha parlato da candidato: la presentazione il 25 gennaio, un caffè con Bruna coscia de La fiera delle parole il sabato successivo, una conferenza stampa alla piazzola del bike sharing il 2 febbraio e un comunicato stampa sullo stadio Plebiscito ieri pomeriggio. Sommando tutte le parole usate la classifica oltre a Padova e città, vede per quanto riguarda Sergio Giordani: Stadio ricorrere 10 volte, Plebiscito 8 volte, ancora prima che cittadini, lavoro e sindaco. Squadra arriva 7 volte di cui sei come termine riferito al gioco del calcio (termine che ricorre 6 volte). Pallone viene usato 4 volte, quanto quartieri e Comune.

 Qui sotto in multicolor il cloud di Sergio Giordani candidato sindaco gradito a una parte del Pd. La nuvola delle parole usate da Jacopo Silva è quella in azzurro. 

 

Impossibile al momento fare il tag cloud degli altri due candidati in pectore ovvero Luigi Sposato, che ha tappezzato Padova con decine di manifesti, è stato protagonista di due eventi pubblici, ma sul profilo social mette pressochè solo foto e video disdegnando i testi scritti. Del professore Arturo Lorenzoni non si può ancora parlare di candidatura, quindi, nel caso Coalizione civica lo candidi ne parleremo più avanti. Non pervenute comunicazioni scritte nemmeno dall'altro candidato, l'ex sindaco decaduto Massimo Bitonci. Se qualcuno dello staff fosse così gentile da invitare Padova24ore.it a qualche evento saremmo felicissimi di analizzarne il linguaggio. 

Alberto Gottardo

 

sullo stesso argomento leggi anche
Jacopo Silva: "Le primarie sono la più bella soluzione per far vincere una Padova nuova"

 

Lettera aperta a Sergio Giordani: la politica è un'altra cosa rispetto al calcio ed alle rassegne letterarie