I candidati sindaco di Padova si confrontano sulla morte. Quando si confronteranno sulla vita?

Oggi pomeriggio dalle 17.30 alle 19 all'hotel Biri i candidati sindaco si confronteranno sulla morte. Ad organizzare l'incontro è il partito radicale. E' forse lo specchio di una città che sta morendo. Letteralmente. Da anni infatti i cittadini residenti a Padova soo in diminuzione costante. I nati calano in maniera inesorabile e di conseguenza l'età media si alza sempre di più, avvicinandosi pericolosamente ai 50 anni, il che vuol dire che per ogni nuovo nato ci sono due over 75 anni. Una situazione da default demografico di cui finora nessuno si è ancora dato pena. Anzi è finora una campagna elettorale che si occupa di temi quali il trasporto pubblico (senza dire quanto costerà igliorarlo), gli alberi, annunciando che ne verrà piantato uno per ogni nuovo nato (lo prescrive già da 30 anni la legge nazionale), dell'inquinamento. 
L'immigrazione, principale carburante della natalità, è vista addirittura come un problema. Moriremo con i polmoni sanissimi insomma. Ma moriremo, come città. Sulla lapide della città potrebbe essere scritto tra un po': "Padova, la culla delle arti, è morta perchè i miei cittadini si occupavano di tutto, tranne che delle cose che mi avrebbero tenuta in vita"