Capretto sgozzato in giardino per la festa del sacrificio: arrivano i carabinieri a Mortise

altLa comunità musulmana di Padova celebra in queste ore la "Festa del sacrificio" (Eid el Adha). In occasione della festa è tradizione sgozzare un capretto per i fedeli della religione di Maometto ed Allah. Il rito ricorda il sacrificio di un montone fatto da Abramo pronto a sacrificare il figlio Isacco (o Ismael) su ordine di Dio che poi mandò un arcangelo a fermare la mano del padre d'Israele. In Italia però i fedeli musulmani devono fare i conti con le leggi sanitarie che vietano la macellazione di animali al di fuori degli spazi sotto periodico controllo dell'autorità sanitaria locale. Ciò vale per i contadini che di fatto non possono più macellare il maiale in casa e anche per quelli che volevano macellarsi il capretto alla maniera dei genitori. E così a Mortise (come ritratto da questa foto diffusa su facebook da una residente nel quartiere) sono arrivati i carabinieri a guastare la festa del sacrificio.

Bollette del gas insostenibili? Federcontribuenti lancia l'allarme in vista dei prossimi rincari. Ecco come difendersi

alt"Gli aumenti delle bollette del gas rischiano di far traboccare la piaga dei distacchi per morosità. Secondo le nostre stime sono almeno duemila le famiglie a Padova e provincia quelle a rischio di passare i mesi più freddi dell'anno senza la possibilità di riscaldare la casa e costrette a rinunciare a una doccia calda". A lanciare l'allarme il segretario veneto di Federcontribuenti avvocato Marco Alberto Zanetti, che tabella dell'authority per l'energia alla mano, indica una soluzione per prevenire ripercussioni dai risvolti drammatici per molti nuclei familiari che, a causa della crisi, vedono avvicinarsi velocemente la soglia della povertà.
"Abbiamo visto recentemente aumentare il costo del gas a causa della crisi in Ucraina - spiega Marco Alberto Zanetti - è importante che il Governo corra ai ripari con un provvedimento che tecnicamente sgonfi il "fiscal drag", ovvero il gonfiarsi della pressione fiscale a causa dell'aumento alla fonte di beni come il gas per riscaldamento, che sono oberati per quasi il 50% di tasse e accise.
Per evidenziare come su un metro cubo di gas sia più pesante il costo che lo stato ricarica sulla bolletta di quanto incida il costo industriale della raffinazione e del trasporto via gasdotto i legali di Federcontribuenti hanno rivestito una bombola di gas con i colori blu e rosso (nella foto allegata).
Clicca qui per vedere il servizio realizzato da Agorà, programma di approfondimento di Rai3 su questo tema
"E' importante che i cittadini si rendano conto che almeno quanto il conflitto in Ucraina pesa sulle loro tasche l'Iva sulle accise, ovvero una tassa sulla tassa" aggiunge il responsabile Federcontribuenti Nordest per le questioni economiche relative a consumatori e piccole imprese avvocato Fabio Dalla Mura. "Mettiamo inoltre in guardia i cittadini - aggiunge Dalla Mura - dalla giungla che è diventato il mercato del consumo domestico di gas e luce. Quasi ogni giorno riceviamo segnalazioni di contratti che si rivelano tutt'altro che convenienti. Occorre che il garante della concorrenza vigili e sanzioni in maniera adeguata comportamenti commerciali scorretti che purtroppo, lo riscontriamo dalle segnalazioni che arrivano alle nostre sedi, appaiono essere sempre più diffusi. Esistono ampli strumenti per difendersi dai comportamenti predatori di taluni commerciali: le normative europee in particolare vengono in soccorso del consumatore su questo fronte. Ricordiamo che in caso di sottoscrizione del contratto presso il proprio domicilio il consumatore ha tempi di recesso ampliati. Inoltre occorre prestare attenzione ad eventuali bollette con importi fatturati poco chiari oppure emesse in anticipo come ahimè sta capitando in questi giorni. Per qualsiasi chiarimento abbiamo ingaggiato un esperto dedicato proprio a questo tipo di problematiche che ogni venerdì pomeriggio a partire dalla prossima settimana consiglierà al meglio i nostri associati in maniera del tutto gratuita". Secondo Federcontribuenti l'inverno per i cittadini alle prese con i rincari delle bollette del gas può essere meno rigido.
"Esistono degli sconti in bolletta per le famiglie con Ise sotto una determinata soglia di reddito equivalente - conclude l'avvocato Dalla Mura - ma troppo spesso le famiglie invece di utilizzare al meglio le protezioni sociali previste dalle norme italiane ed europee fanno i salti mortali e rischiano così di indebitarsi per coprire costi che in realtà non sarebbe nemmeno stato necessario sostenere".
Per maggiori info o per prendere un appuntamento presso la sede di Federcontribuenti basta mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le Iene smascherano a Padova per la quarta volta Mattia Griggio truffatore seriale

altSi intitola "Il piano di un truffatore incallito" il servizio inchiesta realizzato da Matteo Viviani per Le Iene. Il programma è  andato in onda ieri sera su Italia Uno. Protagonista per la quarta volta in due anni un padovano stranoto alle cronache giudiziarie: il famigerato Mattia Griggio. La puntata ha del tragicomico: quelli delle Iene dopo aver dato conto delle peripezie del sedicente promotore finanziario padovano (in realtà mai iscritto all'albo dei promotori e finito nei guai per pseudofinanziarie che promettevano prestiti) hanno fatto naufragare miseramente un piano del quarantenne padovano per rifarsi una verginità mediatica. Clicca qui per vedere il servizio delle Iene

Mentre Saia e Bitonci fermano motorini e tolgono panchine, escalation di furti all'Arcella

altAncora ladri in azione all'Arcella. Dopo i colpi del fine settimana con tre abitazioni svaligiate tra cui quella di un noto farmacista, ancora un furto clamoroso in abitazione ad opera di ladri che evidentemente non soffrono di vertigini (clicca qui per leggere dei precedenti furti). Ad essere svaligiata questa volta è stata la casa di una 74enne: i ladri se ne sono andati con ori e preziosi per oltre 100mila euro.
Sempre nelle ultime ore una pensionata è stata scippata da un uomo dileguatosi con 50 euro prelevati dalla borsa della donna che ha inseguito l'uomo costringendolo a restituirle la borsa. Derubato durante l'allenamento al campo da rugby della Guizza anche un atleta del Petrarca rugby. Nel frattempo l'amministrazione comunale che aveva promesso tolleranza zero è effettivamente impegnata in azioni che avranno probabilmente una qualche incisività. L'altro giorno Maurizio Saia, assessore alla sicurezza, già senatore per una dozzina d'anni, raccontava in diretta televisiva una operazione della polizia municipale all'Arcella, che consisteva nel fermare i motorini al Borgomagno clicca per vedere il servizio di Reteveneta

Il sindaco Bitonci dal canto suo non sta con le mani in mano: ha decretato i lavori di rifacimento dei giardini di piazza Azzurri d'Italia facendo rimuovere le panchine dove di giorno sostavano le badanti con gli anziani residenti del quartiere (clicca per leggere l'articolo del Gazzettino)

Padova: insetti nella pasta appena comperata al supermercato (video)

altAprire una confezione di pasta XXX comprata sabato al XXX e trovarci dentro delle bestie...
Comincia così, con nome del centro commerciale dove è stata acquistata la pasta e marca dell'articolo acquistato, che omettiamo per evitare guai legali, la video denuncia di una donna padovana che ha fatto una brutta scoperta quando ha aperto la confezione. Tra i riccioli dorati della pasta all'uovo infatti c'erano degli strani inquilini. Certo è andata meglio a questa consumatrice padovana rispetto a quegli sventurati avventori di un supermercato dell'alta padovana che hanno addentato la settimana scorsa un pollo che sotto le ali celava alcune larve
Clicca qui per vedere il video della pasta con insetti

Online il nuovo e bellissimo sito ufficiale del calcio www.biancoscudatipadova.com

altRealizzato da Omniaweb, una delle web agency più importanti del Veneto, è online il nuovo sito internet www.biancoscudatipadova.com la pagina web ufficiale della squadra che ripartendo dalla serie D sta tenendo vivo il tifo padovano per i colori della città. Pieno di foto, ricco di iinformazioni, propone anche gli highlights delle gare del Padova commentati in maniera davvero professionale dal giornalista Stefano Volpe. Un sito internet se possibile anche più bello di quello del calcio Padova fermo ad un laconico comunicato del presidente Penocchio del 22 luglio.

Nuovi divieti a Padova con manifestazione goliardica "no degrado"

altCentinaia in piazza, con un mini corteo colorato e pacifico. Al gran completo il   consiglio comunale con "l'esordio" di Ivo Rossi tornato tra i banchi dell'opposizione. Si sono fronteggiate a distanza le due anime di Padova. Questo il servizio del tg3 nazionale sulla manifestazioneQuella catalizzata dal gruppo facebook "No degrado Padova" che ha raccolto in un mese oltre 8000 like e capace di portare in piazza questa sera centinaia di persone. A queste si sono aggiunte le anime più radicali della sinistra: l'Asu, i centri sociali, Legambiente. Tutti a dire che così Padova non funziona, che la vivacità è una caratteristica importante della polis universitaria. In consiglio comunale sono state illustrate le nuove regole per la Padova marchiata Bitonci. Una Padova che chiama degrado legare una bicicletta al palo, che chiede di spazzare via con la ramazza i mendicanti e che vorrebbe confinare gli artisti di strada in appositi recinti spazio temporali. E' la Padova che hanno evidentemente voluto la maggioranza dei padovani che sono andati alle urne lo scorso giugno. Qui di seguit riportiamo una nota diffusa su facebook dai creatori della pagina "No degrado Padova"
[INIZIO PARENTESI SERIA] Domani leggerete sui giornali di tutto. Non ci aspettiamo che i quotidiani di Padova raccontino la realtà per quello che è. Diranno che in piazza c'erano solo i centri sociali (o no global o antagonisti) e parleranno solo dei fumogeni accesi qua e là. A noi sinceramente di questi giochetti e di questi copioni già letti con ruoli già predefiniti interessa poco. Abbiamo aperto questa pagina per portare a galla l'inconsistenza del concetto di "degrado" e per far vedere soprattutto che tantissime persone che vivono Padova ogni giorno non hanno paura e non vogliono vivere nella paura. Li abbiamo presi in giro e li abbiamo fatti arrabbiare, tanto. E di questo siamo contenti, tanto.
Oggi abbiamo camminato con tanta gente per le strade della nostra città, ridendo, cantando, urlando, ballando. Vorremo farlo ancora. Lo faremo ancora. Grazie a tutte e a tutti. [FINE PARENTESI SERIA]

Alcuni divieti sono lì da anni, altri li aveva formulati anche l'amministrazione guidata dal vice sindaco reggente Ivo Rossi. Clicca qui per leggere tutti i divieti formulati nel nuovo regolamento di polizia urbana Da capire se alle enunciazioni e le esibizioni di vigili urbani come fossero il settimo cavalleggeri con l'assessore Maurizio Saia a guidare la carica, seguirà una stretta anche su spaccio, ladri d'appartamento e bancomat che saltano in centro storico (clicca qui per vedere uno dei molti video che circolano in rete e sulle tv private in questi giorni con Saia telecronista delle operazioni della polizia municipale impegnata a fermare i motorini)

Calcio serie D: Tamai - Padova 3 a 2. tutti i goal e la moviola. Rigore dubbio su Ferretti

altTrasferta rocambilesca per il Padova che fatica non poco per confermarsi primo al vertice del proprio girone di serie D. Nelle immagini commentate dal giornalista Stefano Volpe per Cafè tv24 (che ogni sera alle 19.45 sul canale 95 e 666 trasmette il programma D day con il meglio della serie D targata Padova) riassunta in poco più di tre minuti la gara con cinque goal e un rigore. Tuttaltro che npiosa insomma. Clicca qui per vedere il video della partita con la moviola delle azioni principali

Padova soffre e recupera: vittoria dei Biancoscudati anche a Tamai 2 a 3 (2-1 pt)

altChe sarebbe stata dura in quel di Tamai lo si sapeva. Squadra determinata a ricordare nel migliore dei modi il compagno di squadra morto andando all'allenamento, i friulani scendono in campo con il coltello tra i denti e al decimo minuto passano in vantaggio con Furlan, abile a girare al volo un lancio dalla tre quarti. Tiro davvero bello su cui Petkovic non poteva fare nulla. Clicca qui per vedere il video degli highlights realizzato dalla redazione di Cafetv24 commento di Stefano Volpe Al diciottesimo il Biancoscudati Padova ci prova con Cunico su punizione. La partita torna in equilibrio al minuto 26 con una azione che da tanto di serie D o anche più in giù: lancio dal centrocampo, sul fondo appena dentro l'area Ferretti mette in mezzo e Ilari da un metro mette dentro a portiere ampiamente battuto. Il Tamai è tuttaltro che arrendevole e al 41esimo passa di nuovo in vantaggio: Petris batte una punizione dal limite e Sellan svetta in area più in alto di tutti incocciando di testa un bel tiro che Petkovic non può che guardare andar dentro. Nella ripresa la partita cambia verso in quattro minuti: al primo minuto Sentinelli lasciato colpevolmente solo in area ha vita facile nel girare al volo in rete un cross dalla destra calibrato perfettamente da Ferretti, mandando in visibilio i mille e oltre padovani arrivati fino a Tamai per far giocare in casa i biancoscudati. Al quarto minuto Cunico va sul dischetto del rigore per battere il penalty guadagnato da Ferretti atterrato da un difensore del Tamai. Ma come già successo nella partita d'esordio con l'Union Pro, il portiere para il tiro dell'attaccante padovano. Niente vantaggio dunque.

Il Biancoscudati Padova nella ripresa è probabilmente la migliore squadra vista dall'inizio campionato fin qui e il goal arriva manco a dirlo dalla testa del Rulo Ferretti, che come sempre finora segna e porta in vantaggio il Padova. Cross dell'inestinguibile Ilari, un pistone sulla fascia che ricorda il Di Livio dei bei tempi biancoscudati e capoccia dell'argentino. Padovani sugli spalti alle stelle. Minuto 24 Padova avanti quindi. al 32esimo proiezione offensiva Nichele-Ilari, ma arrivati al limite dell'area l'occasione sfuma. Il Padova finisce in avanti e giustifica ampiamente il risultato in campo. Per vedere cronaca e leggere le voci dagli spogliatoi clicca qui

Alle 19:45 torna D-day, il programma televisivo con Francesco Cocchiglia e Stefano Volpe con in esclusiva gli highlights di Tamai - Biancoscudati Padova e il punto sulla serie D (canale 95 e 666 del digitale terrestre)