Gianluca Di Marzio tiene a battesimo il nuovo calcio Cittadella, squadra che punta a bissare i play off ed a dimenticare gli spifferi dei baby africani

Un presentatore d'eccezione, il giornalista televisivo di Sky sport Gianluca Di Marzio ha intrattenuto la tifoseria del Cittadella calcio alla presentazione di sabato sera in piazza Pierobon della 44esima stagione dei granata, una delle società più giovani del calcio professionistico italiano. La squadra guidata anche quest'anno dal direttore sportivo Stefano Marchetti, molto abile anche lo scorso anno a costruire una squadra all'altezza dei vertici della serie cadetta. Il Cittadella infatti era partito fortissimo lo scorso anno concludendo comunque la propria avventura contro il Carpi. 
Un finale di stagione che rischia di essere reso amaro anche dalle recenti notizie che lambiscono la società fondata da Angelo Gabrielli e che vorrebbero un giocatore granata coinvolto in una strana storia di giocatori africani
Circostanze che certamente verranno chiarite dalla società, una delle più serie e solide del panorama italiano. Le quote che i bookmakers britannici stanno studiando sulla serie B, comprese le chance di vittoria del campionato cadetto da parte dei granata, saranno presto disponibili all'indirizzo https://casino.netbet.it/
Venendo alla presentazione della squadra, in 1500 hanno acclamato la squadra e l'allenatore Roberto Venturato, che è riuscito da subito ad entrare nel cuore dei tifosi della squadra dell'alta padovana. 
Per quanto riguarda gli impegni ufficiali, dopo due settimane di ritiro a Lavarone, gli undici agli ordini di mister Venturato sono attesi all’esordio ufficiale il 6 agosto allo stadio Tombolato. Il Cittadella affronterà la vincente della sfida tra Giana Erminio e Albinoleffe in programma domenica 30 aprile. Se la squadra di Venturato dovesse superare il turno, giocherà col Bologna al Dall’Ara. Nel ritiro di Lavarone i granata hanno disputato subito un’amichevole col Lovadina vinta 10-0. Proprio Kouame, al centro del filone cittadellese sui baby calciatori africani, è stato autore di tre goal contro i dilettanti locali, e forse anche il migliore in campo, mettendo lo zampino su altre due azioni da goal. Sarebbe proprio una brutta tegola per i padovani dell'alta se la situazione del giocatore di origini africane si complicasse con qualche genere di scandalo. "Siamo tranquilli, staremo a vedere" dicono i dirigenti del Cittadella ai cronisti sportivi.  "Il giocatore è tranquillo, qui con noi, sta svolgendo la preparazione. Ci siamo limitati a fornire i documenti richiestici ma non possiamo sapere nulla di una vicenda che non ci riguarda” taglia corto il direttore sportivo Stefano Marchetti, ormai una colonna dirigenziale importantissima per la società di proprietà della famiglia Gabrielli. "L’ivoriano Kouamè - ricorda Marchetti -, arrivato in prestito l’anno scorso dal Prato, è oggi totalmente un giocatore granata". Nubi a parte, quindi tutto tranquillo. Anzi un bel po' di ottimismo è arrivato da questi primi dieci goal. Arriveranno presto altre indicazioni più affidabili per mister Venturato dalle prossime gare amichevoli. 
 Mercoledì 26 luglio i granata, sempre a Lavarone alle 17, giocheranno contro il Real Vicenza, sabato 29 luglio alle 17 a Levico Terme altra uscita contro la formazione locale, mentre il giorno dopo, in occasione della tradizionale Festa del Tifoso di Lavarone, ecco il test contro il Mestre, neopromosso in serie C. L’ultima amichevole in altura sarà contro il Trento mercoledì 2 agosto alle 17 a Lavarone.
E' calcio d'estate, per quanto riguarda il rotondo risultato di Lavarone, si dirà giustamente, ma dieci goal sono sempre una ottima indicazione. Tra i più in forma appaiono sin da subito Litteri e Lora, coppia che ha il compito di far sognare i tifosi padovani, all'appuntamento con la storia dopo che in serie A sono arrivati Crotone e Spal, potrebbe forse essere ora anche della debuttante delle debuttanti.