Rocco Bordin presenta la sua squadra di 32 candidati: "niente modelle in lista" e c'è invece il catechista del figlio

Rocco Bordin scalda i motori e presenta la sua lista libera dai partiti e dagli schieramenti,una lista che vuole ricostruire un centro destra moderato che a Padova manca.
La Padova Libera presenta dunque i suoi rappresentanti a metà tra i "rodati" e i neofiti della politica. "Abbiamo scelto persone competenti e con esperienza ognuno nel proprio settore – spiega Rocco Bordin – con tanta voglia di lavorare per una città come Padova che vogliamo far diventare una capitale europea dove trovino lavoro tutti, dai giovani ai meno giovani. "
Tra i candidati molte donne. "Sono persone di cui ci fidiamo – sottolinea Rocco Bordin – e non modelle come in altre liste, che devono attrarre l'elettore solo per la loro bellezza. Sono persone capaci, tra queste ci sono molte imprenditrici e medici che hanno deciso di scendere in campo mantenendo però il loro lavoro"
Tra queste solo per citarne alcune Barbara Manni Titolare di Filmart Studio, casa di produzione di audiovisivi e agenzia di comunicazione integrata. "Voglio mettermi al servizio di Padova con la Padova libera – spiega la Manni - in particolare puntando sul volontariato e sull'attività di prevenzione al disagio dei giovani in particolare contro droga e alcool. Vorrei creare una piattaforma dove i ragazzi possano parlare con il loro linguaggio alla città, rendendoli protagonisti"
E ancora Marco Zanin già presidente dell'associazione Spirit in dance. "Ho scelto questa lista – spiega Zanin - per aiutare in particolare le associazioni di volontariato perchè sento da che loro può partire un cambiamento vero per la nostra città.
Poi c'è Stefano Bresaola imprenditore e amico di Rocco Bordin, insegnante di catechismo del figlio più grande di Rocco. "Il mio impegno – dice Bresaola – sarà in particolare rivolto agli sport ritenuti minori. Lo sport oltre a significare benessere per tutti porta infatti anche turismo e indotto"
Rocco Bordin a chiusura della presentazione ha ricordato l'anima de La Padova libera ossia libertà di pensiero, capacità di dare lavoro, di aiutare il prossimo. I temi cardine sono la sicurezza, il lavoro, il sociale, l'ambiente, la famiglia e la cultura.
Questi i candidati de La Padova libera:
Alessandro Ando'
Alessandro Rigillo Collizzolli
Alfonso Longobardi
Antonio Rubega
Armando Traini
Barbara Manni
Carla Costa
Chiara Capuzzo
Chiara Puccetti
Donatella Bottazzo
Elena Dalla Riva
Fabio Gentilin
Fernanda Sanavia
Fulvio Cavallari
Giovanni Genovino
Guido Schievano
Luca Moras
Luigi Tarquini
Marco Rossetti
Marco Zanin
Maria Lucia Scioli
Marta Camporese Calogero
Massimo Di Gabriele
Nicola Castellini
Paolo Lazzaretto
Piergiorgio Matteazzi
Raffaella Marchetti
Remigio Talpo
Roberto Bellino
Ruvoletto Enrico
Sonia Celladin
Stefano Bresaola